Ecomuseo Lis Aganis

Ecomuseo Lis Aganis
Lis Aganis Ecomuseo delle Dolomiti Friulane si costituisce nel 2004 per iniziativa del GAL Montagna Leader. Ad oggi è il più grande ecomuseo della regione Friuli Venezia Giulia e comprende al suo interno diversi enti territoriali, associazioni culturali e istituti scolastici. L'area interessata fa riferimento ad un ampio territorio che coinvolge tutta l'area della pedemontana e montagna pordenonese. Le azioni dell'ecomuseo si strutturano attraverso una progettazione articolata con i vari soci e una serie di azioni trasversali coordinate dagli organi direttivi dell'ecomuseo. Importante attività per l'ecomuseo rimane la proposta didattica attraverso cui Lis Aganis promuove e attualizza il suo racconto del territorio. Fisicamente l'ecomuseo si articola in una serie di cellule che rappresentano i diversi elementi patrimoniali: questi possono essere beni ambientali e del paesaggio o elementi storici e culturali. Le cellule sono organizzate in percorsi tematici: acqua, mestieri e sassi.
Nel 2018, grazie al partenariato con l'associazione ISOIPSE all'interno del bando Funder35, contribuisce alla creazione della prima sezione friulana del museo virtuale del paesaggio DOLOM.IT con tre prodotti digitali creati dalle scuole pordenonesi che esplorano la trasformazione del paesaggio montano.