The Lords of Piave

The Lords of Piave

I fiumi e i torrenti sono stati per secoli le principali vie di trasporto di merci e materie prime fino all’avvento della ferrovia nel primo ventennio del XX secolo. Il fiume Piave era in quei secoli “l’autostrada” che collegava la montagna alla pianura, canale attraverso cui le preziose risorse naturali del bellunese raggiungevano la città di Venezia e arteria lungo cui viaggiavano persone e idee.

Ripercorrendo la storia dei menadàs e il viaggio degli zattieri, emerge una geografia d'acqua dimenticata e un paesaggio culturale storico ormai quasi del tutto scomparso. A ben vedere, però, sul territorio si trovano ancora tracce di un patrimonio architettonico associato alla fluitazione del legname (risina, stua, cidolo, roggia, segherie, ecc).
Visitando il ricco Museo degli Zattieri di Codissago abbiamo osservato oggetti e strumenti che raccontano i faticosi lavori nei boschi e lungo il fiume, narrando competenze e professionalità legate all’ambientale e alle sue risorse. Osservando le immagini, le fotografie e i dipinti abbiamo rivissuto micro-storie di avventure, fatiche, grandi pericoli, eroismi e successi degli zattieri: i re del Piave.

Ed ecco l’idea: raccontare  il periglioso viaggio dei tronchi dalle montagne bellunesi alla laguna come un videogioco. Immedesimarsi fino in fondo, come solo la realtà virtuale ci permette di fare. La storia degli zattieri è diventata allora un'avventura piena di ostacoli e prove da superare. Ma soprattutto, un’avventura di tutti coloro che, scegliendo il proprio personaggio e dotandosi dei giusti strumenti, con intelligenza e coraggio riusciranno ad arrivare al traguardo.

Dopo "The Lord of the Rings" …   "The Lords of Piave" sbanca il botteghino!  Preparatevi a vivere emozioni forti!!